• Eventi
  • LifeStyle
  • Contatti
  • Segui il Canale di Youtube Aggiungimi su Facebook Iscriviti al mio gruppo Facebook Iscriviti a Istagram Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+
    Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic
    tag foto 1 tag foto 1 tag foto 2 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7
    Qualcosa di più è disponibile anche su KINDLEUNLIMITED

    Fiori di Magnolia Rosa Ventrella - Opinione

    Leggere Fiori di magnolia di Rosa Ventrella è stata un'impresa unica. Lo dico, non in senso negativo, ma tutt'altro. Sono partita convinta di non provare emozioni, ma a metà del libro mi sono dovuta ricredere. Dal prologo non ero rimasta molto colpita; forse: per un mio pregiudizio per i libri scritti in terza persona o perché ambientato in un'epoca storica diversa da quella in cui vivo. Sta di fatto che ho dovuto ricredermi alla grande. Le emozioni che provi pagina dopo pagina crescono sempre di più: dalla felicità alla tristezza fino ad arrivare alla rabbia. 



     Il libro è strutturato in tre parti e ogni capitolo, ogni singola parola suscita grandi emozioni, vivi quelle stesse passioni dei protagonisti e senti i loro stessi odori, come se fossi anche tu dentro il libro, dentro la storia. Protagonista della storia è Nina o meglio Ninette e Vittorio suo grande amore.
    Nella prima parte incontriamo una Nina ingenua e spensierata, alle prese con una zia apprensiva, che però impara ben presto ad apprezzare. La Ninette di questa prima parte ama intensamente Vittorio. Lui è il suo porto sicuro, il suo futuro, la sua famiglia. Quella famiglia che le è sempre mancata. A contrapporsi a questa splendida coppia c'è suo zio, un personaggio losco e vendicativo che costringe il ragazzo a partire.
    Vittorio promette a Ninette che tornerà e costruirà con lei quella famiglia che tanto entrambi desiderano. Finisce così la prima parte di questa storia...
    Il loro saluto ci porta alla seconda parte del libro e troviamo una Nina più grande dieci anni, che vive in Francia e che fa di tutto per cercare di tirare avanti in tutti i modi e lo fa soprattutto per sua figlia Giulia. Un dono ricevuto dal suo grande amore prima di partire e poi morire (come lei crede). In Francia Nina incontra nuovi amici e tra questi inizia una relazione con Philippe. I due iniziano a conoscersi e ad amarsi, ma il passato di Nina torna sotto le sembianze di due occhi azzurri penetranti. E da quel momento in poi tutto viene messo in dubbio.
    Arriviamo così alla terza parte del libro in cui troviamo un Vittorio diverso, anzi, incontriamo Big Joe.
    Nina non capisce come Vittorio abbia potuto dimenticare la sua promessa e il suo amore, sa soltanto che per il bene della loro figlia deve andare avanti “giorno per giorno” e imparare a essere di nuovo felice.
    La storia si svolge nell'arco di dieci anni, anni nei quali Nina matura, si trasforma da ragazza ingenua a donna con delle responsabilità. Immedesimarmi in lei non è stato semplice, soprattutto perché, la storia è ambientata negli anni '50.
    Ho trovato una Nina giovane e spensierata, senza alcuna malizia che ama e soffre per amore. Dieci anni dopo la stessa Nina è costretta a diventare adulta per amore della sua Giulia. Un amore che le insegna che nella vita si deve andare avanti e non vivere dei ricordi del passato.
    Non do un voto al libro... non è il mio compito di lettrice, ma credetemi è stata una lettura sorprendente; arrivata così per caso e che mi ha travolto fin dalle prime pagine. L'ho divorato in un paio di giorni. Ero letteralmente incollata alle pagine, a tutti i costi dovevo sapere come sarebbe andata a finire la storia d'amore tra Nina e Vittorio. Ho amato questa lettura al tal punto che mi è scesa anche la lacrimuccia e mi ha fatto capire, come il passato debba restare tale; e quindi anche essere dimenticato per vivere le opportunità che ci offre il presente, proprio come ha fatto Nina...
    Se mi dovessero chiedere un consiglio libroso proporrei senz'altro questo titolo, che consiglio di leggere davanti a un camino scoppiettante, con una buona tazza di tè. Preparatevi a immergevi in questa lettura e a viaggiare con la fantasia e a vedere luoghi come il Salento, la Francia e infine l'Ohio.

    Un bacione
    Francesca.


    Ricordatevi di mettere il like al post!

    Cosa aspetti? SBRIGATI a CONDIVIDERE questo post 👍
    Pin ThisShare on Tumblr

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.

    QUALCOSA DI PIU' sarà disponibile su tutti gli store dal 3 LUGLIO
    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...