tag foto 1 tag foto 1 tag foto 2 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7

30 lug 2017

Vado, sbaglio e torno di Jana Aston [recensione in anteprima]

Ebbene eccolo... Lo abbiamo trovato! ^_^

Abbiamo anche quest'anno il libro dell'estate: quello che leggi sotto l'ombrellone, che ti fa scompisciare dalla risate (si può dire?). Quello che ti scombussola l'ormone.
Insomma, Vado, sbaglio e torno, che io ho ribattezzato in Vado, fotto e torno, vi centrifugherà le ovaie. 

Avete letto bene! Preparate un cambio slip, perché Luke Miller vi farà dimenticare tutti gli uomini super dotati dei gli ultimi romance. 

Pronte a leggere la mia recensione e quella di Sara?





RECENSIONE DI ELLA 

Sessualmente scorretto, al limite, forse anche della volgarità, ma questo libro vi farà divertire come pochi. 

La prima cosa che DOVETE assolutamente sapere: è che la Aston ha creato su carta la fantasia sessuale delle donne di questa, ma che dico, anche della vecchia generazione. 

Chi non ha mai fantasticato di avere un ginecologo: bello, figo, ricco e con le mani magiche?

Non fate le pudiche, lo so che tutte, almeno una volta nella vita, avete desiderato un esemplare di maschio così.

Sophie e Luke, due persone diverse, lei una ventenne, lui un over trentacinque. E già questo basta ad alzare l'ormone femminile. Ne so qualcosa io che che ho scritto un libro con la differenza d'età.;)
Sophie è una ragazza con la testa sulle spalle: studia, lavora e ama moltissimo i suoi nonni. Ma ha un problema, un grande problema: è vergine. 
E giunta alla soglia dei ventu'anni DEVE non essere più vergine. 
Perciò, spinta dal suggerimento della sua migliore amica Evelyn decide di andare all'ospedale del campus per farsi prescrivere la pillola e fare rifornimento di preservativi. Perché, dopotutto, nessuna ventenne vuole dei figli!
C'è solo un piccolissimo dettaglio: l'uomo che tutti i giorni prende un caffè nel bar in cui lavora Sophie e su cui sbava,  è il ginecologo che la visiterà.

via GIPHY


Ok, non vado oltre perché avete già intuito di cosa parlerà il romanzo.
Ma ci tengo a dirvi che questo libro è divertente e spassoso. Sì, non è l'esempio massimo di lettratura rosa. Non è il libro che segnerà le generazioni future, ma secondo me, sarà uno dei libri che apprezzerete di più questa estate.
Lo stile è fluido e non annoia per nulla, anzi è un romanzo molto breve. Lo terminerete in un pomeriggio. E quando avrete girato l'ultima pagina avrete il sorriso stampato in viso e non potrete fare a meno di rileggere a caso qualche pagina.
All'inizio, almeno questo è capitato a me, farete un pò di difficoltà a capire chi parla. I dialoghi sono molto veloci e spesso, non si riesce a capire chi dice cosa. Ma vi ripeto, è una lettura talemente scorrevole e veloce che non ve ne accorgerete più di tanto.
Il finale è scontato, anzi, se rileggete la frase del banner, capirete già come terminerà. Ma chissene!

 Vi lascio alla recensione di Sara. 

Ella. <3 

RECENSIONE DI SARA 
 
Eccomi qui con la recensione di questo libro che ha fatto parlare di sé, molte le persone entusiaste di questa uscita e io curiosissima ho voluto leggerlo. Una volta iniziato ho capito il perché. Mi sono bastate le prime scene del libro per realizzare che questo libro lo avrei ricordato per sempre.
Sophie è una ragazza che per mantenersi gli studi lavora in una caffetteria e aspetta con ansia il martedì poiché è il giorno in cui questo affascinante sconosciuto entra per prendere un caffè e lei non può non sciogliersi alla sua vista. Ma chi è questo bellissimo uomo? Lo scoprirà proprio quando la piccola Sophie avrà bisogno del ginecologo. E chi altro poteva essere, se non lui?
Luke è un uomo sulla trentina che emana autorità, sicuro si sé, bello e con delle mani che noti al primo incontro, ma molto reticente a una storia. Il solito uomo che ha paura di qualcosa successo in passato e non vuole che si ripeta. Sophie è una ragazza, pratica e intelligente e riempita da pillole di saggezza sul sesso dalla sua collega e amica Everly.
Questo libro è il classico libro dell’estate, da leggere quando si ha voglia di una storia poco impegnativa, per farsi due risate e da non prendere sul serio. Soprattutto ci tengo ad avvisarvi che le scene di sesso sono molto spinte e le ho trovate un po’… ridicole. Diciamo che mi han fatto ridere pure loro.
Non boccio però il libro, anzi. Più che un romanzo si potrebbe dire che è una novella, non è lunghissimo e magari sviluppato meglio sarebbe stato diverso. Il personaggio di Luke è mooolto interessante e ho apprezzato il fatto che nonostante la differenza di età, quasi dieci, non ci fossero discrepanze tra di loro. Sempre sulla stessa lunghezza d’onda. Ovviamente non poteva mancare l’antagonista femminile, quella a cui tirare i capelli e schiaffeggiarla per farla togliere dai piedi.
Abbiamo anche la storia di Everly, che vuole far innamorare di sé il suo professore. Penso che la storia sarà interessante. In un modo o nell’altro questa autrice ha fatto parlare di sé e i suoi libri li leggerò sicuro.
 Sara. ;)

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...