tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 2 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7

29 gen 2018

Amore senza ombre (Saints of Denver vol 4) di Jay Crownover [recensione]


Amore senza ombre della ormai affermata, Jay Crownover, è il quarto romanzo della serie Saints of Denver Series.
Ricordo a voi lettori che ogni libro è autoconclusivo; nonostante i personaggi siano tutti collegati tra loro. Andiamo a scoprire chi sono i protagonisti di questo libro.
Questo è per le sopravvissute.Quelle forti e coraggiose,quelle che non hanno voluto cedere.Questo libro è per chiunque abbia bisogno di sapere che può e deve andae meglio... per chi ha bisogno di ricordare che ci sono dei bravi ragazzi là fuori. Credeteci,esistono ragazzi speciali,carini,bellissimi,dolci, a cui non dispiace arrivare per ultimi.

Questa è la dedica che troverete nella prima pagina del romanzo e devo dire che mi ha subito colpito, tanto che la Crownover mi ha conquistato già con queste poche righe.
Dalla dedica si capisce che i protagonisti di questa storia, per la prima volta, non sono dei cattivi, ma sono delle anime fragili che cercano solo un po di pace. 


Chi ha letto i libri precedenti, conosce già la vita di Poppy, una vita di sofferenza e dolore. Poppy infatti ha iniziato a subire prima violenze psicologiche dal padre e poi da parte del marito. L'ex marito infatti ha rapito Poppy, torturandola e violentandola fin quando non si è tolto la vita d'avanti a lei. Questo ha segnato in modo indelebile la vita della ragazza, che reduce di questa avventura si è trasferita a Denver dalla sorella, Salem (protagonista del libro precedente Amore oltre il destino).
Poppy Cruz è una bellissima ragazza,con dei capelli di varie sfumature del castano, una pelle ambrata e con degli occhi scuri che emanano paura,insicurezza e solitudine, almeno finchè nella vita della ragazza non compare Wheeler.
Non conoscevo molto di Wheeler, ma quel poco mi piaceva.

Hudson Wheeler, come i precedenti personaggi creati dalla Crownover, è tatuato dalla testa ai piedi, ed ha uno stuolo di ragazze pronte per lui a calarsi le mutandine, ma Wheeler non è un rubacuori, Wheeler è un ragazzo che ha sempre sognato una cosa: avere una famiglia,avere stabilità.
Ma anche questo tenero e fantastico ragazzo ha avuto la sua dose di dolore e solitudine, è stato abbandonato dalla mamma quando aveva solo 4 anni e ora che è adulto è stato abbandonato, a pochi giorni dal matrimonio, dalla sua fidanzata che lo ha tradito.
Wheeler ha degli occhi azzurri, freddi, che trasmettono rabbia e solitudine, dei capelli rossicci e la pelle piena di tatuaggi che raccontano la sua storia.
I nostri protagonisti si incontrano, perchè Wheeler fa il meccanico e Poppy ha bisogno di una macchina. Dopo questa trattativa i due si perdono per un po di vista fin quando non si incontrano di nuovo. Tra i due scatta subito qualcosa: comprensione; i due infatti riconoscono l'uno nell'altra la solitudine, ed è proprio per questo che Poppy un giorno si presenta in officina del ragazzo per regalargli un cucciolo di Pitbull.
Da qui inizia il tutto... La prima intenzione di Wheeler è quella di rifiutare il cucciolo, perchè troppo devastato da una notizia che ha appena ricevuto dalla sua ex moglie: diventerà PADRE.
Dopo un paio di giorni però Wheeler si sente in colpa e comprende che il cane è l'unica possibilità gli è rimasta per stare con Poppy. Così i due iniziano a frequentarsi, anzi iniziano di nuovo a vivere nel momento in cui si innamorano l'uno dell'altra. Prima di arrivare a questo punto i due dovranno ancora superare il fardello che si portano sulle spalle.

Il motivo per cui lo amavo, e per cui lo avevo lasciato entrare nella mia vita quando cercavo di allontanare tutti, era che lui era un uomo che voleva mandare via il dolore, non causarlo. Lo amavo perché l’ultima cosa che desiderava era fare del male a qualcuno, naturalmente a meno che non rappresentasse una minaccia immediata per chi amava. Era fatto per amare, non per combattere, ma questo non significava che non avrebbe protetto ciò che era suo fino all’ultimo respiro.

Non voglio svelarvi troppo perchè questa è una storia di violenze e dolore da leggere ed interpretare ciascuna a modo proprio. Sono rimasta profondamente colpita da questo libro, perchè anche se ormai la Crownover non fa che "sfornare" successi è anche vero che non ha mai trattato temi di violenza così diretti.
Con questo libro la Crownover si è superata, perchè anche non essendoci inseguimenti, lotta, gesti d'amore plateali, è riuscita comunque a far emozionare il lettore, in questo caso è riuscita a far emozionare me. L'autrice tratta, in questo romanzo , il tema dell'amore e del coraggio, di cui tutti parliamo ma che in realtà non sempre viviamo.
L'autrice con i pov alternati ci fa capire in pieno la psiche dei protagonisti ed il modo in cui i due iniziano a rimettersi in piedi e a vivere la loro vita, quindi vi consiglio di leggere davvero questo libro.
Vi consiglio di leggerlo perchè vi farà vivere delle emozioni incredibili, vi farà soffrire nel leggere le violenze subite ma vi farà anche sorridere alla fine. E' davvero un libro per tutti coloro che hanno sofferto e che hanno bisogno di credere che anche per loro c'è una speranza.
Questo libro ci insegna che tutti, prima o poi , avremmo il nostro lieto fine.

A presto Marianna.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...