tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 2 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7

4 apr 2018

Promessa nera di Victoria Quinn [recensione]

Oggi vi parlo di Promessa nera di Victoria Quinn.
Non so da dove iniziare. Beh... ci eravamo lasciati con due domande, giusto???
 Sì… le domande erano le seguenti: sarà in grado il nostro Calloway di rinunciare a tutto  per andare incontro alla donna che piano piano stravolgerà la sua vita?
E dal canto suo riuscirà Rome ad accettare i lati oscuri di Calloway ed iniziare così la loro singolare relazione lasciandosi andare alle sensazione che prova stando con lui?

 
A mio avviso Calloway ha fatto di tutto per Rome: ha rinunciato al suo lato oscuro, ha rinunciato al piacere che prova nell’avere una sottomessa solo per amore e per onestà nei confronti di Rome. Piano piano i mostri del passato lo stanno abbandonando a favore del sentimento che prova per quella donna a mio avviso estremamente egoista… Come si può pretendere tanto, sempre, senza andare incontro a quell’uomo che per te rinuncia a qualcosa che conosce e che fa parte di lui, che lo rende se stesso?! Come si può confessare Amore per una persona e poi dirgli chiaramente che non si ha nessuna intenzione di provare qualcosa a priori? 
Ok! Bene! Hai sofferto nella vita? Caxxo!!! Volta pagina e buttati… Non si può vivere in base alle esperienza negative; si magari ti hanno segnata ma credo che, quando si professa amore non può esserci egoismo, anche se dettato da un’esperienza negativa vissuta in passato. E, soprattutto, non si può almeno, cercare di provare qualcosa che forse già conosci (nel modo sbagliato), che ti tenta… perché sotto sotto Rome prova quel pizzico di eccitazione quando Calloway la tratta più rudemente  per provargli faresti di tutto.
Beh... il nostro Calloway ce la mette tutta, ma cavoli non avrei creduto resistesse così tanto e con una tale forza. 
Veramente bravo. 
Con il suo comportamento Rome dimostra quell’amore che tanto dice di provare.
A me personalmente il suo modo di dimostrarlo non piace, nel primo libro mi piaciucchiava (se si può dire).

Non sapevo esattamente cosa avevo provato la notte precedente. Ma qualsiasi cosa fosse, non era buona. Avrei dovuto immaginare che prima o poi la cosa sarebbe venuta a galla. Per le prime settimane eravamo stati felici insieme. Ma alla lunga la verità spuntava sempre.
“Non provo alcun desiderio di essere trattata in quel modo. A me piace quando facciamo l’amore. Mi piace quando non riusciamo nemmeno a finire di spogliarci e scopiamo sul tavolo della cucina. Tutta questa passione è più che sufficiente per me. E non voglio che cambi.”
 
Ma adesso? Sono delusa dalla piega che il suo personaggio sta prendendo. Spero che in Nero per sempre cambierà pensiero così da allentare un po' quella rigidità che la rendono estremamente egoista nei confronti dell’esperienza che Calloway gli chiede di provare. A questo punto abbiamo capito che Rome non ha accettato il lato oscuro di Calloway. Ma lui come l’avrà presa? E gli altri? Cosa faranno per Calloway? Se volete scoprirlo leggetelo e magari leggete anche il prossimo.
Ecco cosa penso di questo III capitolo; un po' ripetitivo e banale, a tratti sono dovuta passare avanti perché la solfa era sempre la stessa.  Lui inquadrato benissimo lei molto egoista.
Comunque ne consiglio la lettura a chi, come me, non può non finire una serie di libri.
Un bacio grande e alla prossima!
Francesca Monica 😊


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...