tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 2 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7

8 apr 2018

Uno di noi sta mentendo di Karen Mc Manus [recensione]

Oggi ci allontaniamo dal genere romance per parlare di un libro che ho letto recentemente e che mi ha lasciata entusiasta: uno di noi sta mentendo di Karen McManus.
Cinque ragazzi vengono messi in punizione, si conoscono ma non sono amici, non sembrano avere nulla in comune, ma uno di loro muore. Da testimoni dell’accaduto diventano presto sospettati. Non resta che scoprire chi ha ucciso Simon.



Il libro è scritto dai punti di vista dei quattro personaggi coinvolti: Nate, Addy, Bronwyn e Cooper.
Di solito non mi piace leggere racconti con tanti personaggi e diversi punti di vista, ma con questo non ho fatto fatica perché lo ha reso molto più interessante.
La storia dei personaggi viene svelata pian piano, da semplici ragazzi che non hanno nulla da nascondere, a persone che hanno dei segreti che se svelati possono cambiare le loro vite per sempre.
Ho apprezzato che i quattro ragazzi non rimangono con le mani in mano, ma cercano di risolvere il mistero, perché a detta di tutti nessuno è colpevole, ma Simon sembrava sapere tutto su di loro e rendeva pubblici i segreti di tutta la scuola. Chiunque poteva volerlo morto.
Ogni personaggio si può dire rappresenti una tematica attuale: il ragazzo gay che non ha il coraggio di fare coming out, la ragazza perfetta dalla famiglia perfetta che poi cosí perfetta non è, la ragazza che si annulla per l’amore della sua vita ma che nasconde un segreto e il bad boy che ormai sembra alla deriva tra la droga e la vita di strada. Sono un gruppo all’apparenza squilibrato, ma la vicenda li avvicina e ognuno di loro saprà contribuire alla soluzione del caso.
Non ci sono colpi di scena memorabili o plot twist mozzafiato, ma il modo in cui va a finire la storia e il vero colpevole della vicenda, ovviamente, fanno riflettere.
Un libro con una morale trita e ritrita forse, ma che ancora non è stata compresa da tutti, soprattutto dai più giovani.
Infatti, penso sia un libro adatto agli adolescenti e che potrebbe arrivare alle loro coscienze facilmente.
Sara

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...