tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 2 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7

25 giu 2018

LOVE - Non smettere di amarmi mai di L.A. Casey [recensione in anteprima]


Arriva in Italia, sempre grazie a Newton Compton, anche l’attesissimo libro su Damien, ultimo dei fratelli Slater di cui L.A. Casey ancora doveva scriverne la storia.
Come ben saprete, Damien è destinato alla dolce e innocente Alannah, con cui le cose erano finite malissimo dopo quella prima notte al Darkness di tanti anni fa…
Venite a scoprire se è stato all’altezza delle mie aspettative!


Lo abbiamo voluto, lo abbiamo atteso, lo abbiamo acclamato e finalmente eccolo qua.
Il libro di Damien parla dell’ultimo fratello che, tornato dall’America, vuole riconquistare la sua cotta del liceo a cui aveva spezzato il cuore, Alannah.

È un po’ a malincuore che parto dicendovi questo: Damien è sicuramente il libro peggiore della serie. Ero convinta che quello su Ryder e Breanna avesse toccato il fondo, ma era solo perché ancora non avevo letto questo…
Il libro non ha trama, i dialoghi sono imbarazzanti e senza senso e servono solo ad allungare la minestra per poter arrivare al “punto”, al “plot twist”, che troviamo a cinquanta pagine dalla fine del libro.
Alannah è il personaggio più debole, più piagnone e più sfigato di tutta questa lunghissima serie. A parte il fatto che da pagina 1 gliene capitano di tutti i colori, questa ragazza è veramente una bambina sperduta. Per carità, lo so che non possono essere tutte Superwoman, però Alannah è l’esagerazione del martire fatta a persona. Solo verso fine libro tira fuori un po’ di carattere e non vi nascondo che in quel momento ha iniziato a stuzzicare il mio interesse… peccato che mancassero venti pagine alla fine!
Damien è proprio il fratello dei suoi fratelli, nel senso che, anche lui, come tutti gli altri, è il tipico alfa predominante dal cuore tenero.

La serie degli Slater è stata una delle mie preferite, sia perché mi piace leggere di queste grandi famiglie dove ognuno è coinvolto nella vita degli altri (come la serie sui Mayson di Aurora Rose Reyndols), e sia perché mi incuriosivano queste trame un po’ thriller e i personaggi maschili prepotenti e predominanti.
Credo che la creatività della Casey sia andata via via sfumando: è partita con la storia di Dominic che rimarrà per sempre la n.1 – a parere mio – , ma arrivati a quella di Ryder si capiva che non sapeva più cosa inventarsi.
Per carità, leggetelo il libro, anche perché fa piacere vedere questa coppia che si forma, però non vi aspettate colpi di scena o emozioni come per il libro di Dominic o quello di Kane!

Marcella



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...