tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 2 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7

24 lug 2018

Un adorabile cattivo ragazzo di Whitney G. [recensione in anteprima]

Cosa succede se per sbaglio mandiamo una mail, non molto amorevole, al nostro capo? E se il suddetto capo sia il protagonista della mail incriminata? Sicuramente un disastro. Questo è quello che è successo a Mya la protagonista di “Un adorabile cattivo ragazzo”, primo volume della “The Coffee series” di Whitney G.



Mya doveva mandare una mail alla sua migliore amica, una delle tante in cui si lamentava del suo capo, ma per un caso sfortunato, la invia al capo in questione; la risposta non tarderà e di sicuro non farà certo felice la nostra coraggiosa ragazza perché il suo adorabile capo avrà qualcosa da dirle e da dimostrarle.

Non vedo l’ora di scoprire che faccia farà da qui a due mesi, quando gli dirò che lascio l’azienda e che può
 anche baciarmi il culo.

È stato un libro piccolo ma davvero piacevole. Mi piace molto lo stile di questa autrice, che già conoscevo per le sue pubblicazioni precedenti, molto frizzante e leggero.

Ora potrai dire che ti ho ufficialmente baciato il culo.

 Ha costruito dei bei personaggi, molto forti. Mya è esuberante e finalmente ottiene il lavoro dei suoi sogni ma Michael, il suo capo, è davvero un cattivo ragazzo, la farà diventare pazza con le sue richieste assurde. Michael beh, la sua fama lo precede, è un playboy fatto e rifatto, non è un capo accomodante e lo si capisce già dalle prime pagine. Quando nel suo ufficio arriva una mora tutta sexy che non scapperà davanti ai suoi modi capirà di aver trovato la donna ideale e sapere che lei prova lo stesso per lui sarà la ciliegina sulla torta.

La sua mente era scandalosa quasi quanto la mia quando si trattava di sesso ed era anche leggermente 
gratificante sapere che l’attrazione non fosse unilaterale, 
anche se c’era poco da fare in proposito.

In poco meno di 100 pagine ci saranno tante scene di sesso e tantissime risate. Il libro ha una struttura molto particolare, vengono alternati le mail ai pensieri di Michael e Mya, quindi ha anche un POV alternato, cosa che io adoro. Si riesce a capire di più la psicolagia di entrambi e il perché agiscono in un determinato modo. Detto questo non mi resta che augurarvi una buona lettura perché è un libro che merita per passare un paio di ore in allegria.
Francesca 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...