tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 2 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7

1 ago 2018

Resta con me di Tami Ashcraft - [recensione]

Oggi vi parlerò di resta con me di Tami Ashcraft da cui hanno tratto l’omonimo film nelle sale in questi giorni.
Vedendo il trailer mi sono molto incuriosita, sia per gli attori sia per la trama cosí drammatica.
La storia è vera, l’autrice racconta della sua avventura attraverso l’Oceano Pacifico con il fidanzato Richard dopo il passaggio di un uragano che mette a dura prova la missione di portare la barca da Tahiti a San Diego. 


È difficile poter recensire questo libro senza fare spoiler, per cui cercherò di essere il piú discreta possibile.
La prima cose che salta all’occhio già dalle prime pagine è il termine tecnico nautico. L’ho trovato a tratti pesante e mi mandava un po’ in confusione. Alla fine del libro c’è un piccolo dizionario dei termini, ma per chi legge con il kindle come me è difficile fare avanti e indietro con le pagine.
La storia scorre, molto velocemente, ho finito il libro in un giorno quasi. Non ci sono molti approfondimenti di sentimenti, il tutto è vissuto tra presente e flashback della vita di Tami e Richard. Posso dire che non fa provare delle vere emozioni, ho trovato la scrittrice un po’ distaccata, come se volesse solo raccontare la storia, non farla vivere.


Richard ha avuto su di me un impatto fortissimo e mi ha insegnato a seguire il cuore, gettando in mare le cime d’ormeggio della vita normale, quotidiana, e veleggiando in cerca di avventura.


Durante la lettura ci sono delle foto originale di alcuni momenti che Tami descrive, trovo l’idea molto carina e rende il libro ancora piú reale.
Per quanto questo libro pensavo fosse un romance, devo dire che non lo è. È un libro su una donna 20enne che nel mezzo dell’oceano deve sopravvivere, deve avere fede e non mollare. Sono momenti difficili e indescrivibili e Tami ha avuto tanta forza di volontà per farcela. Un esempio di donna da ammirare e rispettare.


Se solo fosse stato scritto che la mia anima si sarebbe librata nel cielo, sulla terra e sul mare con te, sarei lí. Lo sai, vero? 
Per tutti quei giorni nel mezzo dell’oceano ho tentato di capire cosa ti era successo, cosa ci era successo. 
Ho capito soltanto che ci eravamo innamorati.


Anche se non era il libro che mi aspettavo, penso che dovreste leggerlo perché. vi lascia qualcosa di positivo alla fine della lettura.

Sara

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...