tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 2 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7

29 ott 2018

Io, te e l'infinito di Ginger Scott [recensione in anteprima]

Ogni lettura è una storia che mi arricchisce, mi aiuta a sognare e sperare. Ogni singolo romanzo ha un posto speciale dentro di me, sia nel bene che nel male. Parlare di “Io, te e l’infinito”, secondo volume della “Falling series”, di Ginger Scott non sarà facile perché è una storia che mi tocca da vicino. Ho letto già la storia di Nate e Rowe e mi era piaciuta tantissimo e questo secondo volume su Ty e Cass è stata la conferma, voglio credere che non ho scelto io il libro, ma che sia stato lui a scegliere me.


Cass è una ragazza forte, una lottatrice ma ha un pessimo passato che spera di lasciarsi alle spalle. Non è facile essere forte sapendo di avere la sclerosi multipla eppure lei cerca di esserlo. L’incontro con Ty è la forza che la farà rinascere e sperare. Ty le farà credere ancora nei suoi sogni, le sarà vicino nei momenti brutti e le darà ancora la speranza che le serve.
Ty è un “duro”, tutti devono vedere il suo lato coraggioso specie dopo l’incidente che lo ha costretto sulla sedia a rotelle, è un vero combattente e Cass gli farà abbattere tutte le sue regole. Si è costruito una maschera per non far sentire in colpa il fratello e per far credere a tutti che lui non soffre per avere dovuto rinunciare al baseball. Incontrare Cass sarà la sua cura, gli darà la possibilità di aiutarla e sentirsi utile.


Voglio che Ty sia diverso. Voglio che si impegni a conquistarmi- in modo lento e premuroso. Voglio che diventi il mio ragazzo. Quelli che vanno subito al sodo e ai quali ti concedi facilmente non lo diventano mai.

Di solito se una persona mente con me ho chiuso. Io non dico bugie. Ometto la verità? Sì, sempre. Ma non mento. Eppure non so perché, a lei devo concedere un’altra possibilità. Sto infrangendo le regole, le mie regole…per lei.

Può darsi non sia la mossa giusta, forse sto vanificando qualunque strategia futura, come direbbe Paige, ma sorrido e lascio che mi si illumini lo sguardo, perché Ty lo sta facendo- si sta impegnando a conquistarmi, perché valgo i suoi sforzi per essere conquistata.

È stato uno di quei libri che mi è entrato dentro e non solo per la storia ma perché l’autrice ha davvero saputo dare il massimo. Abbiamo due protagonisti diversi ma simili, entrambi hanno delle difficoltà ma proprio da questa sapranno trovare un coraggio grande. Cass è stata portata a fare scelte sbagliate solo per sentirsi amata, per dimenticare la sua malattia. Ty invece è diventato insensibile perché crede che nessuno deve soffrire per la sua situazione. Due difficoltà diverse ma che faranno crescere entrambi e quando il passato di Cass ritorna a bussare alla sua porta il loro amore supererà anche questa difficile prova. 

 
Siamo simili. Siamo. Una. Coppia. Perfetta. L’ho pensato da quando gli ho detto della sclerosi multipla e lui si è comportato come se gli avessi detto che mi piacciono i peperoni sulla pizza.

Io e Cass siamo uguali, lei è me- in tutto e per tutto. Abbiamo entrambi dei problemi fisici e siamo incazzati, siamo fragili eppure forti, prudenti e riservati nei sentimenti ma spontanei e diretti con le parole.

Ho avuto un grande amore e un grande dolore. Quell’amore mi ha fatto rialzare e mi ha fatto arrivare dove sono oggi. A te. E per quanto mi riguarda, da ora in poi, ci sei solo tu…e tutto quello che vivremo insieme.


La Scott ha parlato di due situazioni difficili perché da un lato abbiamo chi scopre di avere una gravissima malattia degenerativa ma che comunque non deve far cambiare la vita e dall’altro abbiamo chi diventa paraplegico dopo un incidente, due situazioni estreme ma che bisogna saper affrontare. Mi è piaciuto perché non si è soffermata né sulla malattia né sulla disabilità, ha trattato questi due temi forti in modo molto chiaro facendo capire che si cambia la vita ma, non possiamo smettere di vivere. Non ha tirato la storia per le lunghe, con frasi mezze dette, ha subito fatto capire la storia di entrambi. Il POV alternato ci farà entrare in empatia con entrambi, saremo con loro nelle loro paure e difficoltà, nei loro momenti di dolore e felicità. Altro punto a favore è che nonostante il passato di entrambi il loro amore sarà così forte che resisterà a tutto. Uno young/adult che farà cresce ognuna di noi. Ora non mi resta che augurarvi una buona lettura e munitevi di qualche fazzoletto perché ne avrete bisogno perché piangerete lacrime di gioia.
Un bacio Francesca

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...