Seguimi su Instagram Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Segui il Canale di Youtube

tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1

13 giu 2019

Sex not Love di Vi Keeland [recensione]

Partiamo da un dato di fatto: Vi Keeland non sbaglia una storia, nemmeno mezza. È una delle mie autrici preferite e per me è sempre geniale questa donna: storie nuove, mai banali e ricche di eventi secondari che si intrecciano con la storia principale. Sex, not love non fa eccezione: sexy senza mai cadere nel volgare, nuovo come tematica e con protagonisti per nulla banali ma molto coinvolgenti. 



“Ciò che conta nella vita non è vincere ma la prima persona che chiami per dire che hai vinto”.
Hunter è bello da morire, con addominali scolpiti da far invidia a una pubblicità di intimo ma ha un cervello ed è estremamente generoso e altruista. Come si dice nel libro è un “prete”: non nel senso classico del termine ma nel senso che mette gli altri prima di lui, preferisce soffrire lui piuttosto di far soffrire altri. Ha già fatto soffrire l’unica donna che abbia mai amato, Summer, e questo gli è bastato per imparare la lezione: sesso, niente amore; ha troppi segreti da tenere a bada e non può permettersi il coinvolgimento con nessuna. Eppure, Natalia è sesso, ma è anche amore e questo per Hunter è un problema: sulla carta loro due sono chimica pura, nella realtà sono qualcosa che va oltre qualsiasi chimica, è qualcosa che coinvolge la pancia, il cuore e la testa. 
“Potremmo anche ammazzarci a vicenda, ma è scopando a morte che voglio andarmene”.

“Ti sembra proibito perché ti ha fatto venire le farfalle nello stomaco”.

“L’elettricità che saettava tra noi sin dal primo bacio sprizzò come se fosse stato accesso un interruttore a duecentoventi volt”.

Le farfalle non sono radunate solo nella pancia dei protagonisti, ma svolazzano in tutto il loro corpo. Ma anche Natalia ha il cuore ben sigillato: gli uomini della sua vita sono stati tutti una delusione, non per ultimo il suo ex marito, finito in carcere per truffa, lasciandole la figlia adolescente da crescere. Nat è pronta ad aprire il suo cuore a questa ragazzina, ma non è di certo pronta ad aprirlo all’uomo che la incendia e la fa volare sopra il cielo: ha già provato questa sensazione con il suo ex marito e non è di certo finita bene per lei.
Hunter e Natalia sono una coppia esplosiva: lui è arrogante da morire, sempre con la battuta pronta e un doppio senso continuo; lei è una peperina che sa tenergli testa e il loro primo incontro è composto da botta e risposta e doppi sensi, chimica a livello 100 e una complicità che non si trova facilmente con uno sconosciuto. Saranno sempre legati e costretti a vedersi perché i loro rispettivi migliori amici si sono sposati. Natalia credere di tenere a distanza Hunter, Hunter per due anni la insegue fin quando non la farà cedere ed entrambi si promettono di tenere tutto su un piano fisico: solo sesso, niente amore perché il passato di entrambi è ingombrante e tutte le paure sono sempre lì, appena sotto la superficie della normalità.
I loro battibecchi sono i preliminari che poi divamperanno in una passione difficile da tenere a bada che di certo non si fermerà ma troverà qualche ostacolo strada facendo: i segreti di Hunter verranno a galla e non è detto che saprà gestire le conseguenze. Natalia, da canto suo, cercava un’avventura, non di certo una relazione seria e impegnativa e non di certo un uomo così impegnativo e coinvolgente come Hunter.
Sex, not love…ma spesso ci si arrende a “Love, not sex”.
Chiara

Per leggere la trama QUI


1 commento:

  1. Mi piace questo genere soprattutto quando non è banale, troppo spinto ma che racconta una storia che ti travolge

    https://nettaredimiele.blogspot.com

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...