Seguimi su Instagram Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Segui il Canale di Youtube

tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1

17 set 2019

L'amore che aspettavo di Meghan Quinn [recensione in anteprima]

Cara Meghan Quinn, autrice di L'amore che aspettavo.
ciao, mi chiamo Chiara e sono seriamente incazzata con te. 



ATTENZIONE: 
SEGUE SPOILER. SPOILER. SPOILER.


Dicevo, cara Meghan, tu potevi entrare nella mia top 10 delle migliori autrici: hai una scrittura che mi prende, un umorismo che mi fa ridere (delle volte fino alle lacrime) e una fantasia per gli eventi nella narrazione che non sono così comuni. Questo libro mi stava prendendo con il tuo modo di scrivere divertente e romantico che speravo davvero non finisse mai.
E proprio qui sta il problema: è finito, una manciata di pagine e stop. LETTERALMENTE la storia narra di due appuntamenti dei protagonisti e poi si compie un salto temporale di qualche mese dove alla fine vivono tutti felici e contenti. E il suspance? I colpi di scena? Le pippe mentali di questo papà single protagonista? È finito troppo presto, troppo frettolosamente.
Questa è la pecca di questo libro purtroppo: non si è entrati nel vivo della storia, nemmeno il tempo di affezionarsi ai protagonisti che era tutto concluso. Con un lieto fine, assolutamente, ma comunque tutto concluso.
Mi dispiace, ma davvero tanto perché credetemi: Calder, il papà single super sexy ha quel carisma che ti prende subito e ti fa vorticare attorno a lui; sua figlia Shea è un amore di bambina, divertente e senza filtri come è giusto che sia; Rachel è una ragazza che sa quello che vuole ma non nel senso arrogante del termine: è una ragazza forte, decisa e che viene presa all’istante da Calder. 
 
Mi piaci, Rachel, mi piaci tanto. Mi potrei perdere in te facilmente, senza neanche dovermi sforzare”.
Questo libro vede due protagonisti forti che si piacciono all’istante e decidono di conoscersi; i POV sono alternati ed è bello leggere di un protagonista famoso, che ha tutto nella vita ma è comunque timido e insicuro di fronte a Rachel, una ragazza qualunque ma che per lui è una boccata d’aria fresca e lo rende “nervoso” perché è passato molto tempo dal suo ultimo appuntamento.
Non riesco a smettere di pensare a Rachel e a come potrebbe essere uscire con lei. Voglio davvero scoprire cosa le interessa, perché si è fermata a parlare con un tizio con le ali da fata e il diadema”.
Calder e Rachel escono, comprendono che l’attrazione è reciproca e potrà far nascere qualcosa di magico e poi fine, hanno già il loro vissero felici e contenti.
Dette queste premesse posso dirvi che è un libro bello, ironico, romantico e che ti fa calare nelle vesti dei protagonisti perché è molto simile alla realtà, una realtà delle volte romanzata ma comunque che qualcuna di noi ha provato: le farfalle nello stomaco di fronte a un bel viso; la paura e l’eccitazione del primo appuntamento; la voglia di andare con i piedi di piombo ma allo stesso tempo di correre perché ti senti travolgere dalla felicità. Quindi gli ingredienti c’erano tutti, peccato che sia, almeno per i miei gusti, estremamente incompleto di un finale, di una storia più sostanziosa.
Peccato Meghan, spero nella prossima uscita di ricredermi.

Chiara

Per leggere la trama QUI

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...