Seguimi su Instagram Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Segui il Canale di Youtube

tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1

19 mar 2020

Professor Feelgood di Leisa Rayven [recensione]

Eccomi qui a parlarvi di “Professor Feelgood” di Leisa Rayven, un libro che ho aspettato ma che mi ha deluso tantissimo.
Il libro fa parte della “Masters of Love Series” ed è assolutamente autoconclusivo. Avevamo già letto il primo volume della serie “Mister Romance”, andiamo ora a scoprire la storia di Asha e il professore.
In questo nuovo capitolo, come vi ho già anticipato, incontreremo Asha, un’editor ed inguaribile romantica, e questo famoso professore che si scoprirà essere una vecchia conoscenza di Asha, una conoscenza del suo passato che le ha sempre lasciato l’amaro in bocca.
Asha è subito attratta dal profilo Instagram di questo cantore dell’amore, ma non sa chi sia in realtà.
Una promozione permetterà alla nostra “principessa” di scoprirne l’identità lasciandola senza parole.
Sto parlando con l’uomo che mi ha dato ispirazione
Per numerose sessioni di autoerotismo,
ma questo non dovrebbe influire sulla nostra attuale conversazione

Il professore è molto passionale nelle sue poesie e sentire un uomo che parla di un amore perso va esplodere tutti i nostri cuori.
È una storia che sinceramente non mi ha coinvolto molto. Aveva le basi per essere una buona lettura ma, ahimè, è troppo lenta, anche nei momenti in cui tu speri accada qualcosa ti lascia sempre con un’acidità allo stomaco.
La prima parte del libro ci fa conoscere questo professore che si scopre essere l’ex migliore amico di Asha (mi scuso del piccolo spoiler ma era necessario). Per Asha scoprire che il professore è Jacob Stone è un colpo anche perché così dovrà finalmente chiarire i suoi sentimenti e avere un confronto con la sua nemesi.
C’è stato un tempo in cui stare insieme era facile come respirare,
ma sono passati secoli e
io non mi ricordo più cosa si prova.

Asha sicuramente è stupita da questa scoperta ma, a parte qualche piccolo battibecco, non succede nulla, zero totale. Leggiamo qualche piccolo ricordo della loro amicizia ma niente che faccia capire i sentimenti di entrambi.
Non c’è suspence e io stessa molte volte ho ammesso che alcune separazioni non mi piacciono, in questo caso avrei preferito qualche colpo di scena ma che non c’è stato.
Solo alla fine ammettono i sentimenti, peccato che dopo un paio di capitoli il libro finisca e nemmeno in questo caso ho letto di una passione esplosiva.
C’è sempre questa passione sopita tra i due ma che sboccia solo alla fine ma non come ci si aspetta.
Se due persone si amano,
non c’è niente che possa separarle.
Ma funziona solo se entrambi provano la stessa cosa.
E non importa se sei un’inguaribile romantica,
devi ammettere che le probabilità che questo accada sono miserrime.

È molto lento e ho fatto davvero fatica a leggerlo.
Difficilmente io critico in modo negativo un libro ma questo non mi ha trasmesso proprio nulla.
Fatemi sapere i vostri pareri, perché il mio è sempre un parere soggettivo.
Un bacio Francesca

Per leggere la trama QUI

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato il tuo pensiero.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...